Tisana alla rosa canina

Rosa canina fonte di vitamina C

La rosa canina, appartenente alla famiglia delle rosacee, è una rosa che si sviluppa a mo di arbusto ed i cui frutti sono ricchissimi di vitamina C, fino a cento volte in più rispetto a molti agrumi!

Essendo la vitamina C un ottimo ricostituente e rinforzante per il sistema immunitario, è opportuno bere la tisana alla rosa canina nei cambi di stagione, soprattutto in autunno ed inverno.

La rosa canina è antiossidante grazie alla presenza dell’acido ascorbico, altro nome della vitamina C, ed è utile anche per combattere i radicali liberi principali responsabili del invecchiamento cellulare del corpo.

Oltre alla vitamina C, la rosa canina è ricca di vitamine del gruppo B come la B1 e la B2 ma anche di vitamina A, P e K.

Proprietà della tisana alla rosa canina

La tisana alla rosa canina ha quindi la capacità di prevenire tosse e raffreddore oltre ad essere un valente antinfiammatorio naturale.

La rosa canina agisce anche come antinfiammatorio gastrointestinale oltre che sull’apparato urinario.

Infuso di rosa canina

La ricetta per la tisana alla rosa canina è semplice, proprio come per altre tisane, basta cercare in erboristeria o su internet le bacche essiccate sminuzzate, pronte all’uso.

Il procedimento prevede l’impiego di acqua bollente, la cui quantità dipende dal numero di tazze di tisana che vorrete ottenere, all’acqua bollente andremo poi ad aggiungere due cucchiai di rosa canina essiccata.

L’infuso di rosa canina dovrà rimanere in immersione nell’acqua bollente per otto dieci minuti, poi filtreremo e potremo bere la tisana calda.

Per avere un maggior effetto contro i cosiddetti mali di stagione, potremo usare un buon miele di montagna.

Clicca qui per acquistare la Tisana alla rosa canina in filtri mono dose, BIO!

Tisane Zenzero la ricetta
recipe image
Tisana
Tisana alla rosa canina
Autore
Data di pubblicazione
Tempo di infusione
Tempo totale
Indice di gradimento
51star1star1star1star1star Based on 2 Review(s)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *